Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

XXVII anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio

23 maggio 2019 buttittaNell’ambito del progetto “Piazzetta della legalità” promosso dal MIUR e dalla Fondazione Falcone, il 23 maggio 2019, presso l’ITET “Don Luigi Sturzo” di Bagheria, si è svolta una manifestazione per onorare il XXVII anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio.

Gli studenti dell’Istituto, unitamente alle rappresentanze di altre scolaresche bagheresi, hanno ricordato, con canti e brani musicali a tema, lettura di frammenti letterari e riflessioni, danze, coreografie, cartelloni e striscioni, le stragi di Capaci e Via D’Amelio, che nel 1992 costarono la vita a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Il nostro Istituto ha partecipato con una delegazione di 40 alunni delle classi seconde, accompagnati dalle prof. sse Cusimano Rosamaria, D’Agati Maria Pia, Terranova Maria e Venturini Caterina. I nostri alunni, insieme al coro “Oltre il silenzio…”, già protagonisti all’apertura della manifestazione: gli alunni della classe 2B e altri alunni delle classi 2A, 2D e 2G hanno partecipato all’esecuzione dell’Inno di Mameli. Alcuni alunni della classe 2B hanno presenziato sul palco indossando le magliette realizzate in occasione del concorso “Tricolore Vivo”sul tema della libertà di parola e di espressione, gli altri alunni hanno esposto la bandiera tricolore ed un lenzuolo bianco, realizzato dalla classe 2B, raffigurante l’albero delle persone giuste ed i volti dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

I nostri alunni sono stati poi resi partecipi di un altro momento suggestivo della manifestazione: insieme a tanti altri studenti, hanno sfilato in silenzio, intorno al palco, con appesi al collo i ritratti delle vittime innocenti della “Mafia”.

Gli Istituti scolastici che hanno partecipato all’evento hanno avuto la possibilità di intervenire con lavori e/o riflessioni sul tema della giornata o su tematiche sulla legalità affrontate nel corso dell’anno scolastico. L’intervento del nostro Istituto, intitolato “Volare liberi…..nella legalità”, ha visto protagonisti Scardina Giulia della classe 2A, le alunne della classe 2B D’Antonio Sabrina, Lo Medico Michaela, Mineo Jessica, Mineo Vanessa, Orlando Chiara e Viscuso Alexia, le alunne della classe 2H Campagna Matilde e Giammanco Giada. L’alunna Mineo Jessica, che ha introdotto l’intervento sottolineando come il sacrificio dei “giudici eroi” abbia permesso a tutti noi di vivere liberi nella legalità, e l’alunna Lo Medico Michaela hanno esposto le proprie riflessioni sull’importanza fondamentale della libertà di espressione del pensiero e hanno spiegato il significato dei simboli raffigurati sulle magliette realizzate nell’ambito del percorso didattico sull’art. 21 della Costituzione. Le alunne  D’Antonio Sabrina, Mineo Vanessa, Orlando Chiara e Viscuso Alexia hanno esposto nuovamente il bellissimo lenzuolo bianco, realizzato con la supervisione delle Prof. sse Venturini Caterina e Rocca Anna, che rappresenta l’albero delle persone giuste ed i volti dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’alunna Scardina Giulia ha fatto un excursus sui temi della legalità affrontati nel corso dell’anno scolastico soffermandosi in particolare sul tema della violenza sulle donne. Le alunne Campagna Matilde e Giammanco Giada hanno esposto due manifesti molto significativi sull’operato dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Per i loro interventi, le alunne sono state preparate dalle prof. sse Cusimano Rosamaria, D’Agati Maria Pia e Pecoraro Maria.

Gli alunni delle altre classi seconde hanno partecipato al laboratorio grafico-pittorico collaborando insieme alle prof. sse D’Agati Maria Pia e Venturini Caterina alla realizzazione di un lenzuolo con immagini e frasi molto significative dedicate alla legalità.

L’obiettivo della manifestazione è stato quello di valorizzare la partecipazione attiva e consapevole dei giovani, lanciando un forte messaggio di incoraggiamento a continuare a lottare per la legalità al fine di mantenere vivo il sacrificio delle vittime delle stragi di Capaci e di via d’Amelio.

Prof. ssa Terranova Maria

ozio_gallery_jgallery