Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Legalità: noi ci siamo!

Legalità noi ci siamoNell’ambito delle attività relative alla Legalità, organizzate nel corso di tutto l’anno scolastico, lo scorso 17 maggio nel nostro Istituto si è tenuta una manifestazione interamente dedicata ai temi della giustizia, del rispetto delle leggi, dell’accettazione ed inclusione del diverso da noi, del senso civico, del bullismo e cyberbullismo, della promozione di valori etici come la solidarietà, la collaborazione, la non violenza.

Nella mattinata, fortemente voluta dalla Dirigente Scolastica, dalle referenti alla Legalità Professoresse Re Barbara e Terranova Maria e dalle docenti di Lettere Panzeca Amelia e Villini Gaetana, si sono susseguite una serie di attività strettamente connesse tra loro, il cui filo comune è stata la legalità in ogni sua forma. All’evento hanno preso parte tutte le classi della scuola secondaria di I grado.

In scaletta, la visione di un originale video/reportage sul bullismo girato dagli allievi della classe I A, coadiuvati dalla Professoressa Panzeca Amelia dal titolo: “Sbulloniamo il bullo”, ricco di interviste, canzoni, immagini, riflessioni e nozioni giuridiche importantissime sul concetto di bullismo e cyberbullismo.

Tra le interviste realizzate dai ragazzi ve n’è anche una rivolta al Presidente del Sindacato SIULP della Polizia di Stato, Giuseppe Puleo, che da tempo collabora con la nostra scuola e che, nell’arco della mattinata, ci ha onorati della sua  presenza.

Successivamente, gli alunni hanno assistito ad uno sketch teatrale dal titolo: “Il bambino dai pantaloni rosa”, eseguito con grande bravura recitativa da 4 discenti della classe I F, guidati dalla Professoressa Villini Gaetana, inerente il tema del bullismo. Forte e chiaro il messaggio finale “NOI diciamo no alla violenza!”.

Durante l’evento è stato esposto un bellissimo elaborato grafico/pittorico realizzato su un lenzuolo bianco dai ragazzi della classe II B con la supervisione delle Professoresse Venturini Caterina e Rocca Anna. Tale lavoro, che rappresenta l’albero delle persone giuste ed i volti dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino uccisi nel 1992 dalla mafia, ha offerto un momento prezioso di riflessione corale sulle stragi di Capaci e di Via d’Amelio avvenute il 23 maggio ed il 19 luglio di ventisette anni fa.

La manifestazione è stata allietata dall’intervento del talentuoso cantautore casteldaccese Lorenzo Cusimano, che ha eseguito live con la sua chitarra diversi brani tra cui il significativo testo dal titolo: “La mia città” che incarna il comune desiderio di tutti noi di riscattare la nostra terra dall’onta della mafia ed il rifiuto a piegarsi al “vile potere” criminale. A seguire, altri brani accompagnati ritmicamente e con entusiasmo dai nostri alunni.

Al termine delle attività, la Dirigente Scolastica ha salutato tutti i presenti e consegnato una targa ricordo al cantante, ringraziandolo per il prezioso contributo dato alla buona riuscita dell’intera manifestazione.

Le referenti alla Legalità
Professoresse Re Barbara/Terranova Maria

ozio_gallery_jgallery